76 pensieri riguardo “Riflessioni Disgiunte

  1. Grazie per la visita e per la tua scelta di seguirci, scelta che contraccambio volentieri. Come avrai notato, siamo un blog collettivo fra amici amanti della scrittura e, naturalmente, della lettura. I due racconti che hai letto fanno parte di un gioco che facciamo fra noi: stabiliamo una regola intorno a un argomento sul quale ci esprimiamo singolarmente, a volte in sequenza, a volte contrapposti e così via. In questo ultimo caso il tema era raccontare la vita del personaggio di Maddalena Cecconi, da “Bellissima”, prima dellinizio del film. Se ti può far piacere, ti inviterò a unirti a noi per il prossimo “gioco”.

    Mi piace

  2. ciao carlo, ti ringrazio per l’ apprezzamento! sono contenta di averti scoperto….sono in germania da qualche mese, ho terminato tutti i libri fruibili nella mia lingua…credo che ti leggerò… spesso… devo ammettere che sono curiosa…hai dei figli??? scusa la domanda indiscreta, ma nessuno dei genitori che mi segue ha voluto confrontarsi sul tema “educazione sessuale”…ovviamente non sei obbligato a rispondermi…a presto!!

    Mi piace

    1. no, non ho figli. ma da bambino i miei genitori mi hanno dato gli strumenti per essere educato sessualmente.. fornendomi libri (a 12 anni non a 17) e risposte qualora chiedessi.. soprattutto mi hanno educato a vedere il sesso come una sfumatura intima ma non come un tabù (per la serie, sii discreto ma non averne paura) 🙂
      come si sta in Germania?

      Mi piace

      1. grazie carlo, soprattutto per aver soddisfatto la mia curiosità…fai i mei complimenti ai tuoi genitori devono essere due persone davvero in gamba!! qui in germania si sta bene…la mia valutazione si limita per il momento a questi primi sei mesi…ma se sei italiano e ti sei vissuto l’ estero sempre e solo come una vacanza, penso che non sia difficile rimanere colpiti positivamente dallo stile di vita nord europeo…scoprire che il sistema burocratico funziona, che c’ è una attenzione al sociale concreta, opportunità lavorative e poi da mamma sono stata conquistata al volo dal sistema scolastico…ho portato via i miei figli dalle loro scuole decrepite, povere di offerte formative per inserirli in un nuovo mondo…stimolante a livello didattico e di iniziative e il tutto contenuto in strutture che in italia a parte qualche rara eccezione possiamo solo sognare, per il momento…per il momento il bilancio è positivo anche se lotto continuamente con la nostalgia!! a presto!!!

        Mi piace

        1. diciamo che é un bene avere nostalgia, significa che non ti sei dimenticata da dove vieni, ma il fatto stesso che apprezzi il luogo in cui sei con tanto trasporto significa che hai molto chiaro il perchè te ne sia andata. In ogni caso un grosso in bocca al lupo, felice di esserti utile e felice di poter scambiare con te i frammenti delle nostre esperienze 🙂
          inoltre adoro chi, come te, ha tanta voglia di confrontarsi, in fondo siamo qui soprattutto per questo 🙂

          Mi piace

          1. la vita mi ha insegnato che spesso è proprio il confronto a regalarci nuove prospettive e a spalancarci gli occhi….sono felice anch’io di poter leggere qualche racconto interessante …e di confrontarmi con te su tutto quello che ci verrà in mente prossimamente…..grazie per i tuoi auguri…crepi il lupo (poverino)…

            Mi piace

  3. Ciao Carlo e grazie per la visita. Sei stato velocissimo a leggere il mio articolo…spero di ricavarmi, il prima possibile, un po di tempo per leggerti. A presto. Buona serata.

    Mi piace

    1. il rapporto degli statunitensi con il comunismo, quello radicale, mi ha sempre affascinanto, forse perchè loro ne fanno un iperbole.. se cerchiamo la storia di Lee Harvey Oswald si percepisce l’elevato livello di paranoia che regnava all’epoca.. inoltre molti episodi che hai raccontato non li conoscevo, su tutti il fatto che esistesse un organo come il Red Channels 🙂

      Mi piace

    1. Ciao. Mi ha colpito molto “La Gente” del tuo blog, forse perchè hai quel piglio drastico di descrivere la realtà soprattutto per percezioni dirette. Ti ringrazio per il “noir” è la definizione che mi date tutti quindi ormai presumo sia quella giusta, anche se non è una sfumatura voluta.. mi piace scrivere in quel modo.
      Lieto di averti dato il follow 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...