LX1

Ciascuno ha un piccolo orologio che gli rintocca dentro implacabile. Tu sei il mio. Hai quella disordinata capacità di farmi rendere conto di quel che non voglio vedere, ad esplosioni frammentarie. Mi ripeti silenziosamente che posso togliere le batterie e fermare le lancette, ma non posso fermare il tempo. Che è quasi un cliché compositivo. Ne hanno già parlato tutti, anche troppo. Forse è bene non essere come loro. Limitarsi a descrizioni più semplici, lineari. Essere originali con la banalità. Ma nemmeno lì c’è spazio. Fabio Volo e Moccia hanno monopolizzato il settore. Forse per questo esiste la birra. Perché quando ti senti così, si fa prima a berci su piuttosto che rifletterci.

Cheers!

clicca qui e vinci 10mila euro

Annunci

4 pensieri riguardo “LX1

  1. Pensavo di essere l’unica a conoscere quella canzone.
    Appena uscirono i primi programmi per scaricare musica, fu tra le prime che cercai.
    Adesso so che siamo almeno in tre a ricordarla: tu, io e Ana. Ma non so se è motivo di vanto. 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...